Dizionario del diavolo

Il dizionario del diavolo 4

Continuiamo con le ironiche e spiazzanti definizioni di Ambrose Bierce. Quanto leggerete è stato liberamente tratto da: Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, Longanesi & C., Milano 1985, con introduzione di Guido Almansi e traduzione di Daniela Fink.

Oggi iniziamo con la lettera C.

cacciatore di dote (loc.) Uomo senza sostanze che una donna ricca riesce a catturare facendogli a malapena grazia della vita.

calamità (s.f.)  Le calamità sono di due tipi: la nostra sfortuna e la fortuna degli altri.

calunniare (v. tr.) 1. Attribuire malignamente a un altro le azioni criminose che non si ha ancora avuto la tentazione o l’opportunità di commettere. 2. Parlare di un uomo e giudicarlo quando lui non ti può mettere le mani addosso.

candidato (s.m.) Un gentiluomo troppo modesto per accettare gli onori della vita privata e che ricerca con ostinazione la confortevole oscurità dei pubblici uffici.

cannone (s.m.) Strumento impiegato per la rettifica dei confini nazionali.

canonizzare (v. tr.) Prendere un peccatore morto e tirarne fuori un santo.

catechismo (s.m.) Una scelta di indovinelli teologici in cui dubbi universali ed eterni vengono risolti con risposte limitate ed evasive.

censore (s.m.) Funzionario di certi governi che ha il compito di far sparire le opere di genio. Presso i Romani il censore era un ispettore della morale pubblica, ma la morale pubblica delle nazioni moderne non tollera ispezioni.

Cerbero (nome proprio m.) Il cane da guardia dell’Ade che aveva il compito di sorvegliare l’entrata non si sa bene contro chi o che cosa. Tutti quanti prima o poi dovevano andarci e nessuno ha mai cercato di portarsi via la porta di ingresso. E’ noto che Cerbero aveva tre teste e alcuni poeti gliene hanno attribuito addirittura un centinaio. Il professor Graybill, la cui opinione trova grande credito per la sua dotta erudizione e la profonda conoscenza del greco, giunge a una media di ventisette teste, un giudizio che sarebbe stato decisivo se il professor Graybill avesse saputo qualcosa a) di cani b) di aritmetica.

chiaroveggente (s.m. o f.) Persona, di solito donna, dotata della facoltà di vedere ciò che il suo cliente non vede, cioè anzitutto che è uno stupido.

cinico (s.m.) Mascalzone che, a causa di un difetto alla vista, vede le cose come realmente sono e non come dovrebbero essere.

cleptomane (s.m.) Un ladro ricco.

colpa (s.f.) La condizione di chi ha commesso apertamente un’imprudenza, da non confondersi con lo stato di colui che è riuscito a nascondere le proprie tracce a occhi indiscreti.

colpevole (s.m.) Trattasi sempre di un’altra persona.

conoscente (s.m.) Persona che si conosce abbastanza bene per poterle chiedere denaro a prestito, ma non sufficientemente per potergliene prestare.

Standard

8 risposte a "Il dizionario del diavolo 4"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...