Racconti a puntate

La storia di noi due #55

Qui trovi l’ultimo episodio

Marco e il figlio Enrico erano rimasti d’accordo che almeno con Tiziana avrebbe dovuto essere sincero. In sostanza Marco aveva consigliato al figlio di fare come aveva fatto lui con Sara, chiaramente senza mai nominarla. Omettere la verità, o mentire, a due persone contemporaneamente, se non sei portato, diventa un grosso problema; era sicuramente meglio concentrarsi ed eventualmente nascondere la verità a una sola persona, almeno finché non avesse preso una decisione. Questo gli aveva suggerito.

Enrico, dopo qualche dubbio iniziale, aveva convenuto col padre che almeno con Tiziana avrebbe dovuto essere sincero, spiegarle cosa era successo e come si sentiva, e poi da lì qualcosa sarebbe sicuramente successo; continuare a mentire ad entrambe sarebbe stato impossibile, soprattutto per uno come lui che già viveva grossi sensi di colpa verso entrambe. Inoltre avrebbe comportato la possibilità di perderle tutte e due. Dopo aver lasciato il figlio che era tornato da Sabrina, non più tranquillo, ma sicuramente più consapevole, Marco aveva acceso il pc, era andato sul blog e, dopo aver salutato gli amici, aveva cercato Sara che però non aveva risposto.
Quando Anna era rientrata, la cena era già preparata. Si erano messi a tavola e Marco si era accorto subito che lei era molto nervosa.
“Non ci crederai mai” aveva esordito.
“Cos’è successo?”
“Caterina ha lasciato Filippo per un altro uomo. Uno conosciuto sui social, ti rendi conto?”
Se c’era una coppia su cui tutti avrebbero scommesso, erano loro due.
“Certo che questi social sono un bel problema per le coppie” aveva detto Marco, pensando inevitabilmente a lui e a Sara.
“Era da molto tempo che si sentivano, poi hanno cominciato a vedersi, da non credere.” Anna sembrava sconvolta, e Marco non poté fare a meno di pensare a come avrebbe reagito, se avesse saputo di Sara.
“Filippo come l’ha presa?”
“Come vuoi che l’abbia presa? Malissimo. È andato in paranoia assoluta, una vita insieme e poi d’improvviso scaricato, buttato via come un oggetto inutile. Come vuoi che si senta?  È distrutto. E poi non si era accorto di niente, si fidava ciecamente di Caterina”
“Ma lei è già andata via di casa?”
“No, ma è andata dall’avvocato per chiedere la separazione, e ha informato Filippo.”
“A te chi l’ha detto?”
“Filippo è venuto da me in lacrime, vuole che parliamo noi con Caterina per vedere di farla ragionare; lui è disposto a passare sopra al tradimento, capisce che dopo tanti anni una sbandata, un momento di crisi può capitare, ma non accetta di gettare via tutto, vent’anni di vita insieme…”
La voce di Anna era amareggiata, si capiva che la cosa l’aveva colpita.
“Ho telefonato a Caterina, e domani sera ci vediamo.”
“Ci vediamo, chi?”
“Io, te e Caterina, e vediamo se è possibile farla ragionare.”
Marco pensò che se c’era un Dio, si stava divertendo molto con lui in quel momento.

Continua…

Standard

11 risposte a "La storia di noi due #55"

  1. Pingback: La storia di noi due #56 | Centoquarantadue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...