Racconti a puntate

La storia di noi due #61

Qui trovi l’ultimo episodio

Anna aveva chiesto a Marco se voleva accompagnarla a un congresso: si sarebbe trattato di due giorni, in cui avrebbero potuto approfittare per stare un po’ insieme, come avevano fatto altre volte. Marco aveva trovato subito delle scuse, dicendo che non poteva assentarsi dal lavoro: in realtà sperava di riuscire a rivedere Sara. Era ora di decidere qualcosa sul loro futuro, e poi aveva dovuto ammettere a se stesso che la voglia di rivederla era tantissima, e il senso di colpa verso Anna non era abbastanza forte per fermarlo dal suo intento.

Anna non aveva insistito, ma il fatto che Marco le avesse risposto subito di no, senza nemmeno provare a liberarsi dagli impegni del lavoro, l’aveva infastidita; quella risposta non le era affatto piaciuta, forse anche per quello che era successo a Filippo. Anna non si sentiva più sicura, era una sensazione che ormai l’accompagnava da un po’, sentiva che Marco era cambiato, non era più quello di prima. Perciò aveva deciso che avrebbe fatto di sicuro qualcosa per controllare che non le nascondesse nulla.  Fiducia o no, era meglio appurare come stavano le cose, tanto per non avere sorprese, come era successo a Filippo.
Marco, da parte sua, aveva capito che, se fino a quel momento era stato attento, ora avrebbe dovuto esserlo ancora di più. Anche lui aveva visto un cambiamento nell’atteggiamento di Anna, niente di eclatante, ma sicuramente era più attenta e più presente, e poi faceva mille domande che prima non aveva mai fatto, soprattutto sul blog e le sue amicizie in rete. Non chiedeva mai direttamente di Sara, nonostante sapesse della sua esistenza, ma faceva sempre domande molto generiche, e Marco cercava di rispondere senza innervosirsi, parlando di Sara e degli altri blogger come aveva sempre fatto.
Appena fu sicuro della partenza di Anna, Marco scrisse a Sara dicendo che, se lei voleva, avrebbero avuto due giorni da passare insieme. Sara ci aveva pensato un po’, certo due giorni per loro erano un’occasione da non perdere, ma sarebbero stati anche una grossa tentazione. Un conto era una giornata passata a passeggiare sulla spiaggia, un conto erano due interi giorni da soli. Alla fine, però, aveva accettato, perché anche lei desiderava rivedere Marco.
Una volta stabilito di vedersi, Marco aveva cominciato a pensare a come muoversi: non poteva di sicuro chiedere un giorno di ferie, col rischio che qualcuno lo dicesse ad Anna, se per qualunque motivo avesse chiamato in ufficio. Ma non poteva nemmeno chiedere ai colleghi che mentissero. Questa volta la cosa sarebbe stata più complicata.
In più aveva detto ad Anna che in ufficio c’era bisogno di lui, quindi non poteva assentarsi. Avrebbe potuto fingersi malato, ma avrebbe dovuto mettere di mezzo il suo medico, che era anche quello di Anna: niente da fare. Per quanto pensasse, non riusciva a trovare una soluzione, e tutte queste complicazioni, le bugie che necessariamente avrebbe finito per dire, aumentavano i suoi sensi di colpa. Eppure la voglia di rivedere Sara era più forte di qualunque difficoltà. All’improvviso gli venne in mente di parlarne con l’investigatore, l’unico che conosceva la situazione e che, vista la sua lunga esperienza, avrebbe potuto consigliarlo.

Continua…

Standard

37 risposte a "La storia di noi due #61"

  1. È Sara che stavolta deve venire da lui. Lui lavora, ma dopo stanno insieme.
    Non a casa. Avrà pure un amico che gli possa reggere il gioco e dire che passa la notte da lui.
    Marco sì, sta ingannando soprattutto se stesso, in modo goffo e un po’ patetico.
    Anna è sull’avviso, ma non ho letto nulla su un’eventuale “paura di perderlo” e sembra solo una questione di controllo. Robetta.
    E su, Marco e Sara, dateve ‘na mossa! Che rivedere e rivedere: stare insieme!!!
    P. S. A che serve l’investigatore?

    Piace a 1 persona

  2. Potrebbe chiedere a Sara di raggiungerlo 😉 però Anna sta iniziando a non piacermi. Lei “sente” sicuramente qualcosa, in qualche modo sa.. si sta prendendo in giro da sola e Marco anche sta prendendo in giro se stesso.. Non vedo l’ora di vedere come prosegue 😉

    Piace a 2 people

  3. Pingback: La storia di noi due #62 | Centoquarantadue

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...