Racconti a puntate

La storia di noi due #70

Qui trovi l’episodio precedente

Erano passate alcune settimane da quella notte, ma Sara continuava a pensarci.
Non era la prima volta ovviamente che dormiva con un uomo, ma era la prima volta che quell’uomo era sposato. Era un limite che non aveva mai voluto oltrepassare, e non solo per quella morale che era retaggio implicito di un’educazione cattolica, ma soprattutto perché aveva visto tante volte situazioni di questo tipo, aveva vissuto quasi in prima persona la sofferenza di amiche distrutte, a cui qualche altra donna senza scrupoli aveva portato via la felicità. E ogni volta che le aveva aiutate a raccogliere i cocci di un matrimonio finito, si era chiesta come avesse potuto l’altra donna calpestare senza nessuna esitazione la felicità altrui, infischiandosene del dolore e della solitudine di chi viene abbandonato. Si era sempre domandata perché, con tanti uomini che ci sono al mondo, una donna dovrebbe prendersi quello che appartiene a un’altra, sapendo di causare sofferenza, e non capiva come si possa costruire la propria felicità sul dolore di qualcun altro.

Ora però aveva capito una cosa, che non si può scegliere di chi innamorarsi, che i sentimenti spesso nascono in noi senza preavviso, senza volontà, e prima che ci se ne possa accorgere, sono ormai troppo forti per respingerli. Questo era successo con Marco, il suo pensiero si era insinuato nella sua mente, pian piano, giorno dopo giorno, e ogni volta che pensava a lui si sentiva felice. Incontrarlo, poi, era stato quasi magico: pur senza sapere chi fosse, si era sentita attratta da quell’uomo, come se lo conoscesse da sempre. Sara era sempre stata molto romantica, ma non aveva mai creduto nella storia dell’anima gemella. Eppure adesso, dopo aver conosciuto Marco, poteva dire con certezza di non aver mai provato prima quello che sentiva per lui; aveva avuto altre storie, aveva amato e aveva sofferto per amore, era stata anche felice qualche volta, ma mai prima d’ora aveva sentito quel senso di totale appartenenza che aveva provato con Marco. Nonostante fossero diversi, per molti aspetti, e in parte ancora due sconosciuti, era come se Marco avesse fatto parte della sua vita da sempre, come se si fossero conosciuti in un’altra vita e ritrovati in questa.
E anche fare l’amore con lui era stato speciale, Sara non aveva provato nessun imbarazzo, come a volte le era capitato in passato, ma tutto era stato assolutamente naturale; i loro corpi si erano fusi come in una danza, e se non avesse saputo che era impossibile, avrebbe giurato che Marco le leggesse nel pensiero mentre la toccava esattamente dove desiderava essere toccata, e nel modo in cui lo desiderava. Sperava solo che per lui fosse stata la stessa cosa, e si era impegnata con passione per ricambiare il piacere che lui le aveva dato.
Ogni volta che ripensava a quella notte, non poteva fare a meno di desiderare Marco, ma era consapevole della situazione.
Niente giocava a loro favore: la distanza, la presenza di Anna, persino quello che era successo al povero Filippo era un monito per loro due. Era terribile desiderare tanto una cosa, e sapere di non poterla avere, non era giusto.
Nello stesso tempo, dall’altra parte, Anna avrebbe potuto dire che non era giusto quello che lei stava facendo a Marco e al loro matrimonio.
Anche Sara, ogni tanto, non poteva fare a meno di pensarlo, e si sentiva maledettamente egoista.

Continua…

Standard

12 risposte a "La storia di noi due #70"

  1. Sara ha iniziato a sviluppare dei sensi di colpa sul loro rapporto, ma il loro amore è fortissimo, riuscirà a superare anche questo ostacolo! 🥰 Non vedo l’ora di leggere la prossima parte! ❤️

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: La storia di noi due #71 | Centoquarantadue

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...