Racconti

L’avvistamento

Un altro giorno come tutti gli altri. Quanti anni erano che lavorava all’osservatorio? Ormai aveva perso il conto. Ogni giorno uguale al precedente. Sempre lì, in attesa di qualcosa che non sarebbe mai successo, di qualcuno che non sarebbe mai arrivato. E per fortuna che almeno erano in due, in quell’enorme centro di osservazione. Così si tenevano compagnia, scherzando su chi dei due avrebbe avvistato prima gli alieni.

Chissà perché qualcuno si era convinto che sarebbero arrivati prima o poi… Ormai, a sentire le alte sfere, sembrava questione di poco, ben inteso paragonato all’eternità. Da quanto esiste l’universo? Neanche gli studiosi sono d’accordo. Se fino ad ora non s’è mai visto nessuno, perché mai qualcuno dovrebbe arrivare adesso?

«Ehi, guarda!»

Il grido lo risvegliò dai suoi pensieri. Sul monitor era apparso una specie di … di cosa? Non aveva mai visto una roba del genere.

«Che diavolo è?»

«Non lo so, ma penso che dovremmo avvisare di sopra»

«Aspetta, vediamo cosa succede. Magari è uno di quei veicoli sperimentali, o peggio ancora uno scherzo»

«Cosa vuoi aspettare? Il nostro compito è avvisare in caso di avvistamento»

«Ma avvistamento di che? Non sappiamo neanche cos’è. Non mi va di fare la figura dello scemo»

«Ha una forma così strana. E poi niente luci… Non è come ce lo siamo sempre immaginati. Chi vuoi che costruisca una roba così per fare uno scherzo?»

«Guarda, si sta aprendo uno sportello!»

«Ecco che scende… e noi siamo i primi a vederlo. Visto? Tu che eri scettico»

«Ah, perché tu invece, che continuavi a dire che non sarebbero mai arrivati… Adesso fai presto a parlare.»

«Non ci credo! E’ buffissimo…»

«Ridicolo, direi. Guarda come saltella»

«E questa sarebbe l’intelligenza superiore… Fa pure fatica a camminare»

«Aspetta, ne sta scendendo un altro. Si muovono in un modo così strano…»

«Forse hanno problemi con la gravità. Avviso subito di sopra»

«Cosa stanno facendo, secondo te?»

«E io cosa ne so… Colonnello, qui è il centro di osservazione. Abbiamo appena avvistato un veicolo di provenienza non identificata. Sì.. si è posato al suolo e ne sono scesi due esseri … non definibili… no, non saprei… semplicemente sono diversi da noi e da come ce li siamo sempre immaginati… no, non sembrano ostili… non sono armati… però si stanno muovendo intorno al veicolo in modo molto strano. Certo colonnello, attiviamo subito il protocollo»

«Sembra che stiano raccogliendo dei sassi»

«Prenderanno dei campioni, come facciamo noi quando andiamo su altri pianeti. Comunque non sembrano aggressivi»

«Cos’ha detto il colonnello?»

«Di non fare nulla se non cercano di comunicare in qualche modo. Limitarci a osservarli»

«Guardali, fanno quasi tenerezza. Chi l’avrebbe detto, tutti questi anni ad aspettare per … questo! Si stanno guardando intorno…»

«Meno male che lo scudo funziona!»

«Ci mancherebbe, con quello che è costato. Ti ricordi lo slogan: ‘Vederli, senza essere visti’. Lo scudo dell’invisibilità è stata una grande invenzione. Qualunque sia il motivo che li ha portati fin qui, è meglio che pensino che il pianeta è disabitato. Non si sa mai»

«Sembra che abbiano lasciato qualcosa, uno strano oggetto»

«Vedi se riesci ad ingrandire l’immagine»

«Sembra che ci sia scritto qualcosa. Attivo il traduttore universale»

«Io chiamo la centrale, tu redigi il verbale di avvistamento. Detesto le scartoffie, lo sai»

«D’accordo, il verbale lo scrivo io. Dopo tutto sono io che li ho visti per primo»

Ora avvistamento: 20.17 Tempo Coordinato Universale 

Avvistato veicolo di provenienza sconosciuta, da cui sono scesi due esseri alieni, dall’apparenza pacifica. Statura medio bassa, testa particolarmente grossa e sproporzionata, impossibile descriverne i lineamenti. Dotati di 4 arti, che utilizzano con modalità diverse. Niente occhi, né bocca, né orecchie, ma sembravano comunicare tra loro. Forse telepaticamente. Dopo aver raccolto campioni di materiale, sono risaliti sul veicolo, senza cercare in alcun modo di comunicare con noi. Esito scudo invisibilità: positivo.

Rinvenuto oggetto alieno abbandonato al suolo. Il traduttore universale ha rilevato questo messaggio:

Qui, uomini dal pianeta Terra posero piede sulla Luna per la prima volta, luglio 1969 d.C.
Siamo venuti in pace, a nome di tutta l’umanità.

Standard

31 risposte a "L’avvistamento"

  1. Luca ha detto:

    Bel racconto! 🙂 Ho sempre sostenuto che non siamo soli nell’universo… Per capirci, gli alieni che mi sono sempre piacuiti sono quelli che compaiono in Incontri ravvicinati del terzo tipo. Buona serata! 🙂

    Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...